Il tuo browser non supporta JavaScript!
ORARIO CONTINUATO

Da lunedì al venerdì 8.30 - 19.30
Il sabato 8.30-13.00 e 15.30-19.30

SEAC - I LIBRI IN USCITA NEL II SEMESTRE 2019

I testi SEAC sono apprezzati perchè chiari, completi, operativi. I casi pratici sono presentati e risolti in modo semplice e completo. Sono così ottimi esempi che aiutano a lavorare meglio, in modo più veloce e più sicuro. I "SEAC" sono le guide pratiche più richieste da chi lavora negli uffici dei commercialisti e dei consulenti del lavoro, proprio per la loro completeza e praticità.
Qui presentiamo 10 titolo Fiscali e 3 titoli di editoria Lavoro. 

I volumi qui raccolti usciranno tra settembre e novembre 2019. La nostra libreria li presenta tutti con lo sconto del 10%

GDPR e codice privacy. Le regole per studi e aziende

editore: Seac

Il testo analizza la disciplina della privacy, come definita dal Regolamento UE 2016/679 e dal D.Lgs. n. 101/2018, con il quale è stato rivisto ed aggiornato il D.Lgs. n. 196/2003, cd. "Codice della privacy".Attualmente, la protezione dei dati nel nostro Paese risulta regolamentata dalle seguenti disposizioni:- GDPR, ovvero il Regolamento UE 2016/679, in vigore dal 25 maggio 2018 in tutti gli Stati membri;- D.Lgs. n. 196/2003, per quanto riguarda gli aspetti demandati alla normativa nazionale.Il testo analizza il contesto privacy che deriva dall'applicazione congiunta delle norme sopra elencate. In particolare, dopo un primo inquadramento generale della materia, sono analizzate le seguenti tematiche:• figure (titolare, responsabile, designato per specifici compiti/funzioni, Data Protection Officer, etc.);• adempimenti (informativa, consenso, registri delle attività di trattamento, analisi del rischio, etc.);• diritti dell'interessato (accesso, rettifica, portabilità dei dati, diritto all'oblio, etc.);• reclamo, ricorso e regime sanzionatorîo.Nell'ambito della trattazione è dedicato un ampio spazio agli aspetti privacy (figure, adempimenti, modulîstica, etc.) di interesse per gli studi professionali di commercialisti e consulenti tributari, tenendo conto delle ultime novità introdotte in materia di data breach, valutazione d'impatto e procedimento di reclamo; completa inoltre l'analisi degli aspetti più teorici la sezione "Formulario" nella quale sono proposti i fac simili dei principali documenti privacy.

LA FATTURA ELETTRONICA

Terza edizione Aggiornato alla Circolare Agenzia entrate n. 14/2019

di Centro Studi Fiscale

editore: Seac

Dal 1° gennaio 2019, imprese e professionisti emettono obbligatoriamente la fattura elettronica per tutte le operazioni; tale obbligo prevede deroghe esclusivamente per i contribuenti minimi/forfettari e per le operazioni da e verso l’estero. Tale processo ha modificato sensibilmente il ciclo di fatturazione e la gestione contabile della singola azienda nonché degli studi professionali e delle organizzazioni di categoria e richiede specifiche conoscenze sia procedurali sia tecnologiche. La presente guida, con approccio operativo, offre al lettore una panoramica di tale adempimento, e costituisce un indispensabile strumento per associazioni di categoria, studi professionali, ecc., che intendono dare risposta, in modo rapido ed efficace ai propri clienti, rafforzando il rapporto di fiducia con questi instaurato. Sono esaminate tutte le fasi del “flusso” di fatturazione, ovvero canali di trasmissione, indirizzo telematico, emissione della fattura, controlli dello SdI, consegna al destinatario, notifiche di esito, detrazione IVA, nonché la conservazione digitale. Il testo tiene conto della Circolare 17 giugno 2019, n. 14, dove l’Agenzia delle Entrate, anche a seguito di numerosi dubbi e quesiti, ha fornito chiarimenti sulle questioni relative agli ambiti di applicazione dell’e-fattura, alle sue modalità di emissione e registrazione, ai criteri di compilazione delle autofatture, alle sanzioni e alle altre novità normative che hanno implicazioni nel sistema della fatturazione elettronica, tra le quali si ricordano i chiarimenti in materi di imposta di bollo.

CONTROLLO DI GESTIONE NELLE PMI

Strumenti tecnico-contabili, soluzioni organizzative ed indicazioni gestionali per il controllo di gestione

di Centro Studi Fiscale

editore: Seac

Il testo esamina gli aspetti organizzativi, contabili e comportamentali del controllo di gestione.Di taglio prevalentemente pratico, il testo cerca di fornire al lettore uno strumento di analisi e di possibile soluzione dei problemi connessi alla progettazione ed all'implementazione dei sistemi di controllo di gestione aziendali.Dopo aver illustrato gli aspetti generali del controllo di gestione, il libro entra nel dettaglio delle tecniche di analisi dei costi e di analisi di bilancio. Viene affrontata successivamente in modo dettagliato la procedura di redazione del budget e dell'analisi degli scostamenti.Il testo dedica la parte finale al business plan.Per meglio approfondire gli argomenti trattati, il libro è corredato da esempi e da schemi che hanno lo scopo di rendere il testo di facile e di immediata comprensione.

ACCERTAMENTO, VERIFICHE FISCALI E DIFESA DEL CONTRIBUENTE

di Pietro Piccone

editore: Seac

Il rapporto tra l'esercizio dei poteri del Fisco e i diritti dei contribuenti trova da sempre il proprio banco di prova più importante nello svolgimento delle attività di verifica e di accertamento dell'amministrazione finanziaria. Di tali attività è fondamentale per il contribuente conoscere le regole e le prassi applicative, per non commettere errori e per far valere i propri diritti al momento giusto e nel modo più appropriato.Potrebbe sembrare facile e intuitivo sapere come comportarsi durante un'attività di controllo, ma in realtà solo una conoscenza approfondita delle basi teoriche e delle prassi applicative consente di attrezzarsi al meglio. Questa guida si rivolge ai contribuenti e ai professionisti che li assistono, per consentire con riferimenti pratici chiari ed esempi aggiornati, di tutelarsi al meglio in presenza di una verifica o di un accertamento fiscale.Dai criteri di selezione dei contribuenti da assoggettare a controllo, alle informazioni delle banche dati dell'amministrazione finanziaria, fino alle regole di accesso, ispezione e verifica, con una analisi pratica delle strategie difensive consentite dallo Statuto del contribuente e delle regole sulle prove e le presunzioni che l'amministrazione finanziaria può porre a base degli accertamenti, gli errori da evitare, i comportamenti da tenere, i modi e i tempi per far valere al meglio i diritti del contribuente: tutto in un'unica guida pratica!  

IL LICENZIAMENTO DEL LAVORATORE

di Andrea Russo

editore: Seac

La presente pubblicazione analizza l’attuale normativa del licenziamento, alla luce dei più recenti interventi della giurisprudenza. In particolare nel testo vengono affrontate, anche da un punto di vista operativo, le seguenti tematiche:-          la procedura per l’irrogazione del licenziamento: gli oneri a carico del datore di lavoro;-          la procedura per la contestazione del licenziamento: gli oneri a carico del lavoratore;-          gli effetti del licenziamento illegittimo;-          l’articolo 18: o    la reintegrazione piena;o    la reintegrazione depotenziata;o    l’indennità omnicomprensiva nella misura piena o ridotta            -          la reintegrazione prevista dal Jobs Act e le tutele crescenti;           -          le tutele previste negli altri paesi europei;           -          la conciliazione;           -          la revoca del licenziamento;           -          l’eventuale fase giudiziale. Nel testo vengono inoltre proposte alcune considerazioni sulle modifiche legislative degli ultimi anni e sollevate le principali criticità. Infine, in appendice viene riportata una ricca rassegna normativa, con i testi delle principali leggi e circolari in materia di licenziamento.

REVERSE CHARGE E SPLIT PAYMENT

Autori vari

editore: Seac

Il reverse charge e lo split payment sono meccanismi di gestione contabile introdotti nel nostro sistema fiscale per ridurre il rischio di evasione dell'IVA.La modalità di applicazione di questi due sistemi va coordinata con l'obbligo generalizzato di emissione delle fatture in formato elettronico, trasmissione tramite sistema Sdi e con l'obbligo di conservazione dei documenti anch'esso in formato elettronico.Il testo, opportunamente rivisto in base ai chiarimenti e alle novità introdotte, analizza compiutamente l'applicazione dell'inversione contabile, o "reverse charge", che trova applicazione nelle operazioni con l'estero, nelle prestazioni di servizi rese in edilizia anche in assenza di subappalto, nelle prestazioni di pulizia, nelle cessioni di fabbricati, di rottami,di oro, di bancali in legno, di energia e certificati energetici, ecc...Nel settore dell'edilizia il reverse charge si applica ai contratti di appalto, oltreché di subappalto; trova applicazione altresì, in alcuni servizi, quali la pulizia di fabbricati, la tinteggiatura degli stessi o la manutenzione di impianti.Inoltre, per quanto riguardai rapporti con gli enti pubblici o con talune società, si analizza lo "split payment; metodo in base al quale l'imposta viene versata direttamente all'Erario da parte dell'ente/società in relazione alle fatture da questo ricevute.II testo è diviso in sezioni, ognuna delle quali illustra le caratteristiche generali di applicazione, le modalità di assolvimento dell'IVA, l'ambito applicativo del regime in esame con l'ausilio di schemi, tabelle riassuntive ed esemplificazioni pratiche; inoltre, sono analizzati gli aspetti dichiarativi correlati al reverse charge ed allo split payment, nonché il profilo sanzionatorio legato ad irregolari o mancati adempimenti da parte dei soggetti interessati.

LOCAZIONI IMMOBILIARI

Aspetti civilistici, fiscali e adempimenti

di Centro Studi Fiscale

editore: Seac

Il testo costituisce una guida completa sui contratti di locazione, offrendo una panoramica a 360 gradi di tutti gli aspetti di natura contrattuale e fiscale inerenti le varie tipologie di contratto.La pubblicazione è suddivisa in sezioni, ed analizza:• i vari tipi di contratti di locazione:✓ ad uso abitativo (contratti liberi, convenzionati, transitori, transitori per studenti, ecc.);✓ ad uso diverso (contratti commerciali, artigianali, alberghieri, ecc.);• gli eventi che caratterizzano ciascuna tipologia di contratto: registrazione, deposito cauzionale, rinnovo tacito, proroga, recesso, disdetta, cessione del contratto, aggiornamento canoni, ecc.;• gli aspetti fiscali ed i connessi oneri dichiarativi relativi alle locazioni, variabili a seconda della tipologia di tassazione scelta (cedolare secca o tassazione ordinaria).L'analisi della disciplina fiscale tiene conto delle numerose novità in tema di locazioni introdotte nel corso del 2019; si pensi, ad esempio, all'estensione della cedolare secca alle locazioni commerciali, o alle rilevanti disposizioni introdotte dal Decreto Crescita (in tema di tassazione dei canoni non percepiti, di proroga della cedolare secca, di rinnovo tacito dei contratti a canone concordato, ecc.).Un capitolo apposito è inoltre dedicato al Modello RLI, da utilizzare per registrare i contratti di locazione e affitto di immobili (optando o meno per la cedolare secca) e per comunicare eventuali proroghe, cessioni, risoluzioni o subentri.Il manuale è completato dall'esame delle principali problematiche in tema di accertamento, aspetti sanzionatori e ravvedimento operoso, nonché dall'analisi del regime fiscale applicabile alle locazioni brevi e della tipologia contrattuale del rent to buy.

ALIQUOTE IVA IN EDILIZIA

di Roberto Curcu

editore: Seac

pagine: 179

L'individuazione della corretta aliquota IVA da applicare in edilizia si può rivelare un lavoro problematico, se si pensa che dal 1973 ad oggi il Ministero delle Finanze prima, e l'Agenzia delle Entrate poi, hanno emanato circa 600 circolari e risoluzioni, delle quali alcune, molto datate, contengono ancora principi validi, altre, molto più recenti, sono state smentite dalla stessa Amministrazione finanziaria poco dopo la loro pubblicazione; inoltre, la lettura della prassi deve essere coordinata con le modifiche che nel frattempo sono intervenute nella normativa fiscale ed in quella urbanistica.Al fine di semplificare il lavoro dell'operatore, il testo analizza in modo dettagliato tutte le casistiche di possibile applicazione delle aliquote ridotte in edilizia, fornendo un'analisi della normativa fiscale e della necessaria normativa urbanistica e ripercorrendo tutti i precedenti di prassi del Ministero delle Finanze e dell'Agenzia delle Entrate emanati su tale argomento.Il testo affronta le varie casistiche di interventi di recupero su fabbricati (manutenzione ordinaria/straordínaria, ristrutturazione, ecc.), di eliminazione delle barriere architettoniche e di individuazione dei "beni finiti, di applicazione di aliquote ridotte per la costruzione e la vendita di fabbricati Tupini, rurali e destinati a prima casa, nonché di opere di urbanizzazione ed assimilate.Data la vastità di casistica affrontata, e la possibile necessità di effettuare ricerche "per parola", molto utile si rivela l'utilizzo della versione digitale del testo.

STRANIERI IN ITALIA

Ingresso, soggiorno, lavoro

di Normativa del Lavoro Centro Studi

editore: Seac

pagine: 396

l testo contiene un’analisi delle norme che disciplinano la situazione dei cittadini extracomunitari, contenute nel D.Lgs n. 286/1998 “Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero”, e nel DPR n. 394/1999 “Regolamento recante norme di attuazione del Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero”. La presente edizione è aggiornata alle ultime disposizioni in materia, introdotte con il Decreto Legge n. 113/2018 (c.d. “decreto Salvini”) entrato in vigore il 5 ottobre 2018, convertito con modificazioni dalla Legge n. 132 del 1° dicembre 2018. In particolare, il testo offre l’analisi dei seguenti aspetti:-          i principi generali in tema di immigrazione e le tipologie di soggetti-          interessati (cittadini comunitari, rifugiati, apolidi ed extracomunitari);-          le modalità di ingresso in Italia, con dettaglio delle tipologie di visto, i requisiti e le condizioni per ottenerlo, nonché i motivi ostativi al rilascio dello stesso;-          il soggiorno nel territorio dello Stato (rilascio, rinnovo, durata e possibilità di conversione del permesso di soggiorno);-          l’accesso al mercato del lavoro italiano dei cittadini stranieri e la disciplina del rapporto di lavoro (decreto flussi, Sportello Unico per l’immigrazione, contratto di soggiorno per lavoro subordinato, obblighi assicurativi e previdenziali in capo al datore di lavoro, lavoro stagionale, sanzioni per le assunzioni irregolari);-          disamina dei principali casi particolari di ingresso in Italia per particolari attività lavorative (sportivi, professionisti, accademici e ricercatori, marittimi, personale artistico, giornalisti, ecc…);-          la modulistica necessaria per l’ingresso e il lavoro dello straniero in Italia, con specifico riferimento alle diverse ipotesi di ingresso e modalità di rinnovo;-          le modalità di presentazione della richiesta di cittadinanza italiana. La presente edizione ha lo scopo di fornire nozioni fondamentali per adempiere correttamente alle obbligazioni che precedono e seguono l'ingresso, il soggiorno e la permanenza di un cittadino straniero in Italia.

LE ISPEZIONI SUL LAVORO

di Normativa del Lavoro Centro Studi

editore: Seac

pagine: 287

Le ispezioni in materia di lavoro sono finalizzate al controllo della regolare costituzione e del corretto svolgimento dei rapporti di lavoro, siano essi subordinati, parasubordínati o autonomi. Oggetto dei controlli è anche la materia della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Le ispezioni compiute in Italia dal solo personale operante nell'ambito dell'Ispettorato Nazionale del Lavoro oscillano fra le 160.000 e le 170.000 l'anno. I controlli sono effettuati inbase alla verifica di alcuni indicatori di potenziale irregolarità, ovvero su richiesta di intervento dei lavoratori.L'opera affronta la materia approfondendo prima i temi relativi alle procedure, alle modalità di esecuzione dei controlli ed agli strumenti di tutela, quali i ricorsi amministrativi e giurisdizionali; vengono poi analizzati, nel concreto, i principali fenomeni di irregolarità, curando l'illustrazione delle rispettive conseguenze sanzionatorie. Gli argomenti trattati sono i seguenti:• gli organi di vigilanza (classificazione e normativa di riferimento);• il procedimento ispettivo (dall'accesso ispettivo, all'accertamento, alla comunicazione di definizione dell'accertamento senza emissione di provvedimenti);• l'accertamento di illeciti amministrativi (dalla diffida ex art.13 D.Lgs n. 124/2004 all'ordinanza-ingiunzione);• l'accertamento di omissione e di evasione contributiva (dalla genesi dell'obbligo contributivo e assicurativo all'accertamento di evasione/omissione contributiva e di illeciti amministrativi e penati, fino alla regolarità contributiva);• gli strumenti di tutela (dal diritto di accesso ai ricorsi amministrativi e giurisdizionali);• l'accertamento di illeciti penali (procedura ex D.Lgs n. 758/1994);• l'accertamento di crediti retributivi e la diffida accertativi;• la conciliazione monocratica;• varie casistiche di accertamento (fra cui i rapporti di lavoro non regolarizzati, la riqualificazione del rapporto di lavoro, le collaborazioni coordinate e continuative e il lavoro dei "ríders", gli illeciti in materia di appalto e somministrazione, il distacco trasnazionale, l'apprendistato, i tirocini formativi extracurricolari e le sanzioni aggiornate in materia di orario di lavoro).Il testo è quindi particolarmente utile per chi voglia approfondire la tematica dei controlli in materia di lavoro, ma anche per chi intenda approfondire alcuni istituti contrattuali, per verificare il corretto svolgimento del rapporto di lavoro, rispetto alle potenziati conseguenze di un'ispezione.

IVA NELLE AGENZIE DI VIAGGIO

di Nicola Forte

editore: Seac

L’imposta sul valore aggiunto rappresenta il “tributo” comunitario per eccellenza applicato a tutte le cessioni di beni e prestazioni di servizi, poste in essere nell'ambito dell’Unione Europea da imprese e professionisti. Sono quindi soggette ad Iva anche le prestazioni di servizi turistiche (viaggi, soggiorni, etc.) effettuate dalle agenzie di viaggi, tour operator ed altri operatori. Il settore presenta, però, talune peculiarità e quindi le regole di applicazione dell’Iva non sono quelle ordinarie, ma sono previste in un regime speciale disciplinato dal D.P.R. n. 633/1972 e da talune disposizioni di attuazione. Il testo approfondisce sia il regime Iva ordinario che quello speciale, applicabile alle agenzie di viaggio ed avente ad oggetto i servizi turistici. Particolare attenzione è dedicata alle regole della territorialità che sono solitamente foriere di incertezze applicative. Una parte dell’opera ha quale oggetto l’approfondimento della disciplina normativa e le indicazioni dell’Agenzia delle entrate. Un’ulteriore parte è “ricca” di esemplificazioni utili per gli operatori. Le due parti si completano a vicenda e rappresentano il vero “valore aggiunto” dell’opera che intende costituire un punto di riferimento essenziale per gli operatori che devono affrontare le problematiche Iva nel settore turistico.

DOGANE E COMMERCIO INTERNAZIONALE

III Edizione

di Pier Paolo Ghetti

editore: Seac

pagine: 334

Il volume, alla sua terza edizione aggiornata, fornisce informazioni essenziali per un controllo della variabile doganale nelle operazioni con l’estero, consentendo di aumentare il livello di consapevolezza nella gestione di tali operazioni. Questo permette all'impresa sia di evitare sia di correggere eventuali errori ma anche di individuare opportunità di risparmio e/o incremento dell’efficienza delle operazioni stesse, anche alla luce dei nuovi istituti e delle semplificazioni previste dal nuovo Codice e dalle relative disposizioni di attuazione. Il testo, dopo un inquadramento del contesto internazionale e delle principali fonti normative, dedica una sezione ad ogni elemento chiave dell’accertamento doganale (classificazione, valore in dogana, origine preferenziale e non preferenziale della merce) e agli ulteriori aspetti rilevanti in materia doganale, quali i regimi speciali e il contenzioso. Il testo contiene inoltre indicazioni sugli effetti delle nuove misure protezionistiche introdotte da diversi paesi e sulle prospettive future. In conclusione, il libro, ricco di schemi, tabelle riassuntive ed esemplificazioni pratiche, si propone come strumento utile e immediatamente fruibile per l’impresa che opera in un contesto globale sempre più complesso e mutevole.

IL GRUPPO IVA

Strumenti di pianificazione IVA per operatori economici collegati

di Francesco D'Alfonso

editore: Seac

I soggetti passivi stabiliti in Italia per i quali ricorrono congiuntamente i particolari vincoli finanziario, economico e organizzativo previsti dalla normativa IVA possono costituire un gruppo (c.d. “Gruppo IVA”), mediante un’apposita opzione, che deve essere tuttavia esercitata da tutti coloro per i quali sussistono i requisiti richiesti. Attraverso l’istituto del gruppo IVA, previsto dall'articolo 11 della Direttiva 2006/112/CE e introdotto nel sistema IVA nazionale dalla Legge di bilancio 2017, alcuni soggetti passivi IVA giuridicamente separati, vincolati tra loro da particolari legami, vengono trattati ai fini IVA non come soggetti distinti ma come un nuovo, unico, soggetto passivo, a carico e a favore del quale sono imputati obblighi e diritti relativi all'imposta. Sebbene ogni membro dello stesso mantenga la propria forma giuridica, la costituzione del gruppo IVA prevale, esclusivamente ai fini dell’imposta sul valore aggiunto, sulle forme giuridiche basate sul diritto civile o sul diritto societario, per cui ciascuno di essi non costituisce più, tanto all'interno quanto all'esterno del gruppo, un soggetto passivo IVA. Conseguenza di ciò è che le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate da un soggetto partecipante al gruppo IVA nei confronti di un altro partecipante allo stesso non sono considerate cessioni di beni e prestazioni di servizi ai fini dell’imposta, con prevedibili benefici in termini di detrazione IVA. L’estrema complessità della disciplina per esso prevista richiede, tuttavia, una attenta e analitica valutazione di tutti gli elementi in gioco, a favore e non, da parte dei gruppi di operatori economici che intendono aderire all'istituto del gruppo IVA, per i quali tale istituto diviene dunque un vero e proprio strumento di pianificazione fiscale. Il “Gruppo IVA”, utilizzabile a partire dal 1° gennaio 2019 da parte dei soggetti che nell'anno precedente hanno manifestato l’intenzione di parteciparvi, non deve, tuttavia, essere confuso con la procedura di liquidazione IVA c.d. “di gruppo”, di cui all'art. 73, D.P.R. n. 633/1972, alternativa alla adesione allo stesso e che costituisce soltanto un meccanismo di compensazione dei saldi IVA periodici tra enti o società controllanti e controllate. Naturalmente, infine, gli operatori economici possono anche decidere di mutare la propria forma giuridica, anziché soltanto il proprio assetto fiscale, realizzando vere e proprie operazioni straordinarie, con le particolari conseguenze sul piano tributario per esse previste.

MANUALE DEL TERZO SETTORE

Analisi dei D.Lgs. n. 117/2017 e n. 112/2017

di Centro Studi Fiscale

editore: Seac

pagine: 277

La riforma del terzo settore e delle imprese sociali, emanata nel 2017, è ora una vivace realtà: in parte è già in vigore, per la restante parte lo sarà tra poco con la prossima attivazione del Registro unico degli enti del terzo settore.La carenza degli ultimi decreti attuativi nulla toglie alla struttura giuridica ormai chiara e definita la quale interessa, indipendentemente dalle dimensioni, associazioni, fondazioni, mutue, organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, associazioni sportive, cooperative sociali, imprese sociali, enti filantropici.Le novità introdotte impongono un'intensa attività strategica e di programmazione per decidere, in tempo utile, le strade da percorrere e per cogliere al meglio le opportunità offerte dalla Riforma, tenuto conto anche che l'eventuale inerzia produce comunque effetti giuridici. Ne sono un esempio, ma non l'unico, le serie conseguenze in termini patrimoniali in settori quali quello delle ONLUS.Il testo affronta in modo analitico, con opportuni schemi riassuntivi, sia il Codice dei terzo settore sia la nuova Impresa sociale, ponendo in luce tutti gli aspetti tecnici e confrontando la nuova normativa con quella che permane in vigore per gli enti che decidessero di non entrare nel mondo degli ETS in modo da consentire anche valutazioni comparate per le opportune scelte.

LE ASSENZE TUTELATE

4° ed.

editore: Seac

pagine: 617

Ai lavoratori dipendenti è riconosciuto il diritto di assentarsi dal lavoro, per periodi di tempo più o meno lunghi, a fronte del verificarsi di diversi eventi di natura giuridica eterogenea, quali: malattia, maternità ed infortunio, assenze per motivi familiari (lutto, congedo matrimoniale, patologie oncologiche, handicap grave, invalidità, congedo per le donne vittime di violenza di genere), svolgimento di attività sociali (seggi elettorali, donazione sangue e midollo osseo, protezione civile, incarichi sindacali, soccorso alpino), partecipazione a corsi di studio e formazione. A fronte di tali assenze, in alcuni casi il legislatore si è limitato ad assicurare al lavoratore la conservazione del posto di lavoro, in altri riconosce anche un trattamento economico a carico del datore di lavoro e/o degli Istituti previdenziali. Accanto alle previsioni normative, spesso anche i CCNL prevedono una specifica regolamentazione delle assenze in oggetto, integrando quanto previsto dalla legge e talvolta prevedendo casi ulteriori di astensione dal lavoro. La pubblicazione analizza tutte le tipologie di assenze dal lavoro, dedicando particolare attenzione alla descrizione: dei requisiti richiesti al lavoratore dipendente per assentarsi dal lavoro, nonché alle modalità di esercizio del diritto da parte dello stesso, dei riflessi che le assenze hanno sul cedolino paga ai fini della corretta determinazione dell’indennità a carico degli Istituti previdenziali (ove questa sia prevista), della compilazione del flusso Uniemens. La presente edizione risulta aggiornata a tutte le modifiche, sia legislative che di prassi amministrativa, intervenute in tema di maternità e infortunio.

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.